12
Ott

Una finestra sull’identità calabrese

Quando Salvatore Settis scriveva : “In tre modi muoiono le città: quando le distrugge un nemico spietato… quando un popolo straniero vi si insedia con la forza scacciando gli autoctoni e i loro dei… o infine quando gli abitanti perdono la memoria di sé e senza nemmeno accorgersene diventano stranieri a se stessi, nemici di se stessi”- certamente aveva in mente la grandezza della sua Smemorata Atene in “Se Venezia muore”, ma è evidente quanto il senso del messaggio possa essere trasmesso anche, e non solo, a noi calabresi. A tutti colori i quali vivono nell’inconsapevolezza di ciò che si era un tempo e da dove si proviene.

The radio program Tekne, broadcast on Cosenza’s radio station “Radio Ciroma” is the means by which some young people are trying to sensitize about the loss of local identity and to educate citizens, especially Calabrians, to preserve the memory of their origins. Identity is the set of social interactions, cultural exchanges, rituals, common sayings, a set of things that most of times is forgotten but has to be saved and protected because preservation is the only way to avoid oblivion and tradition is the only way to create a future avoiding old mistakes.

Esattamente ciò che noi definiamo identità: l’insieme delle interazioni sociali, degli scambi culturali, l’universo simbolico, le ritualità, i modi di dire, la musica popolare, tutto ciò che non possiamo toccare con mano e che il più delle volte ci sfugge ma che se viene conosciuto, studiato, visto e apprezzato rievoca un passato pur lontanissimo ma che ci appartiene. La divulgazione ha un fine ultimo che è quello di permettere ad ognuno di noi di identificarci in qualcosa o in qualcuno, ha il fine di far riaffiorare dei valori positivi.

La memoria della propria città costruita nel tempo, del proprio territorio, dei propri usi e costumi, delle persone che vi hanno abitato non è forse un modo unico e insostituibile per riscrivere il futuro cercando di non commettere gli stessi errori? La conoscenza innesca una forma di protezione nei confronti di ciò che è nostro, è così che la difendiamo da chi vuole deturparla,sciuparla, da chi vuole cancellarla e cancellare noi stessi. Ma la difesa e la conservazione di tutto ciò che noi definiamo la nostra identità ha in sé un paradosso: mai si conserva né mai si tramanda se resta immobile e stagnante! Ma ha bisogno di quell’incessante movimento, di un continuo rinnovarsi che è alla base di ogni conservazione. La ricerca e la memoria di noi stessi è quello che si cerca di trasmettere con la rubrica radiofonica di Tekne in onda su Radio Ciroma a Cosenza.

E’ ciò che io definisco una forma di valorizzazione da parte dei “piani bassi”, certo nulla a che vedere con quella valorizzazione che ha innescato polemiche a livello nazionale, quella di tekne è fatta di storie semplici, è fatta da noi ragazzi ancora desiderosi di poter cambiare quello che non va, di non lasciare nell’oblio la nostra storia. Dimenticare la nostra storia e distruggerla significa cancellare noi stessi, il nostro passato e il nostro futuro e Tekne crede profondamente che il primo cambiamento debba coinvolgere necessariamente e prima ancora delle Istituzioni i cittadini privati, attraverso un’educazione e una progressiva sensibilizzazione, scolastica o meno, della grandezza di ciò che eravamo un tempo e che potremmo ancora essere.

Giulia Calonico

giulia calonico

Laureata in Archeologia a Cosenza, Specializzanda in Beni Archeologici a Firenze…ma continuo a preferire sempre e comunque la mia adorata Calabria.

Archeologa da campo e particolarmente attenta alle tematiche ambientali connesse alla salvaguardia dei beni culturali. Collaboro con alcune associazioni per visite guidate nell’area  Alto Tirrenico-Cosentina e mi impegno a trasmettere la mia passione e identità con articoli e con un programma radiofonico sui beni culturali in Calabria in onda su Radio Ciroma .

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo non sarà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati*

MEET ME

MEET Project Società Cooperativa Sociale a r.l.

Sede legale: Piazza Montenero II trav. n.2 – 88100 Catanzaro (CZ)

P.IVA/C.F.: 03537920799

Per info:

email: amministrazione@meetproject.org

PEC: meetprojectsociale@pec.it

  T. +39 328 7339483