30
Mag

Diario di bordo. ComusiCare: un’avventura lunga otto mesi

 

I ragazzi dell’Istituto superiore IIS Costanzo di Decollatura, insieme agli ospiti dei progetti SPRAR “Al Bait” e “Incontri” di Carlopoli, sono stati i protagonisti del progetto ComusiCare finalizzato alla realizzazione del Festival ContaminAzioni che si svolgerà il prossimo 1 Giugno a Carlopoli con l’obiettivo di favorire il dialogo interculturale e l’auto-imprenditorialità dei più giovani. Questo il loro DIARIO DI BORDO, un breve racconto della loro avventura.

Il 6 novembre 2017, a Carlopoli, ha avuto inizio il nostro percorso di alternanza scuola-lavoro. I primi mesi li abbiamo affrontati con un atteggiamento molto curioso, ma allo stesso tempo con molti dubbi e incertezze. Ci sentivamo disorientati a causa della nostra scarsa fiducia nel territorio di Carlopoli, ed eravamo un po’ pessimisti, non riuscivamo a comprendere come tutto ciò potesse tornarci utile all’interno del mondo del lavoro.

In questa prima fase ci siamo riuniti quattro volte al mese, nella sala consiliare del comune di Carlopoli, dove abbiamo seguito con molto interesse le lezioni teoriche proposteci dai tutor della cooperativa sociale di Catanzaro Meet Project. Le lezioni erano suddivise in quattro aree tematiche: area giuridica, grafica e comunicazione, team building e progettistica.

Nel corso della parte teorica, ci siamo approcciati ai temi trattati nei diversi ambiti, riuscendo ad assimilarli così da poterli poi utilizzare nell’arco del nostro lungo progetto. In questa fase però, soprattutto in quella giuridica, sono cominciati anche i primi grattacapi, dovuti in gran parte alla nostra totale inesperienza nei settori sopra citati.

Nei mesi seguenti, in aggiunta alle lezioni teoriche abbiamo svolto delle attività pratiche con lo scopo di legare maggiormente come gruppo ed aiutare i ragazzi degli Sprar del paese ad integrarsi.

Inoltre, nel corso del lungo progetto di Comusicare abbiamo incontrato numerosi organizzatori di festival di alto calibro, come il Color fest, il Catanzaro Design Week, il Frac festival ed il Cleto festival. Questi ci hanno aperto gli occhi, mostrandoci che in Calabria è molto difficile organizzare e mettere in atto idee innovative, come nel nostro caso un festival; ma questa esperienza ci ha insegnato come, con  impegno e tenacia, le idee possono prendere vita anche in un territorio come il nostro.

L’opportunità più bella che abbiamo avuto è stata il confronto con i ragazzi stranieri. Abbiamo imparato cosa vuol dire essere diversi e come questo non sia un limite ma una possibilità, un’opportunità per migliorarsi e crescere.

Ora siamo negli ultimi giorni di preparazione del festival e stiamo creando e attaccando la segnaletica ed i manifesti per comunicare il percorso e le attività, oltre che il giorno, il luogo e gli orari del nostro festival Contaminazioni e non vediamo l’ora, dopo tanto lavoro, di vedere il festival realizzarsi!

 

 

1405total visits,131visits today

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo non sarà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati*

Contatti

MEET Project Società Cooperativa Sociale a r.l.

Sede legale: Piazza Montenero II trav. n.2 – 88100 Catanzaro (CZ)

P.IVA/C.F.: 03537920799

Per info:

email: amministrazione@meetproject.org

PEC: meetprojectsociale@pec.it

  T. +39 328 7339483

 

1405total visits,131visits today