5
Lug

I BENI CULTURALI: COSA SONO ESATTAMENTE?

Fare ordine fra i termini che compongono l’universo “bene culturale” è la base per analizzare con cognizione il processo che il nostro paese dovrà affrontare per far tornare al centro dei suoi discorsi di sviluppo la cultura e le sue varie forme espressive di cui abbiamo la fortuna di essere circondati.

Il nostro è un Paese in cui il Bene Culturale, sia esso monumentale, paesaggistico, artistico, ambientale o archeologico, costituisce una presenza diffusa, consistente ed emblematica, che condiziona e coinvolge temi, scelte e strategie relative al “fare architettura”. In particolare l’Italia meridionale, l’antica Magna Grecia, possiede un patrimonio storico-artistico di cui si conosce soltanto il 30%, che deve essere indagato, divulgato, restaurato, conservato, valorizzato e fruito, mentre la restante parte, a tutt’oggi interrata o sommersa, deve essere ancora recuperata. Nel secondo dopoguerra gli architetti, all’insegna del modernismo, hanno indirizzato le proprie energie al rinnovamento e alla ricostruzione, trascurando così le questioni del restauro, del recupero, della conservazione del riuso e della valorizzazione dell’architettura antica, ritagliandosi il limitato campo della museografia e delegando tacitamente tutto quel che riguarda il campo storico-artistico agli archeologi. Oggi, grazie alle nuove conoscenze tecniche, si è indirizzati sempre più ai temi sopra citati, con la consapevolezza che il bene storico, archeologico e artistico non solo è un bene culturale, un libro attraverso il quale si può leggere la storia, ma è anche un bene economico di inestimabile valore, che può trovare le risorse necessarie alla propria conservazione con un attento e analitico studio sul bene stesso, con la collaborazione di varie personalità specifiche, con la elaborazione di idonee linee-guida progettuali e con una auto-gestione di tipo manageriale. Ma cosa è un bene culturale? L’accezione bene culturale riguarda un bene, una proprietà con connotazioni intellettuali e spirituali ma anche economiche, che deriva e si colloca nella cultura e nel corpus sociale di un popolo. Ed ancora, se è vero che nel patrimonio dei beni culturali si riassume l’identità di una nazione, è anche vero che in Italia questo concetto è piuttosto recente, in quanto la denominazione ufficiale di bene culturale in termini legislativi appare solo con il decreto-legge del 14 dicembre 1974 n.684 sulla “Istituzione del Ministero per i Beni Culturali e per l’Ambiente”. I beni culturali sono documenti storici e testimonianza di creatività artistica (o, se si vuole, di civiltà), fattori di promozione umana e costituiscono un prezioso bene economico, una fonte infinita di riserva monetaria e lavoro per gli esperti del settore e non solo. Se non si è consapevoli anche di questa funzione, il patrimonio architettonico e ambientale perde gran parte della sua potenzialità informativa e creativa.

Daria Portale

daria-portale

Laureata all’Università della Tuscia di Viterbo nel 2009 in Archeologia Medievale.
Ho partecipato come archeologa a vari scavi archeologici, tra cui Pompei, Siena e Arezzo. Operatrice didattica e guida presso il Parco di Villa Gregoriana a Tivoli, ho collaborato per anni con alcune associazioni culturali di Roma e Viterbo, ideando e conducendo itinerari storico- artistici, manifestazioni culturali e scrivendo articoli di arte e archeologia; dal 2002 è guida volontaria e collaboratrice per il FAI-Fondo Ambiente Italiano.
La mia grande passione è trasmettere – a chi vi abita e a chi vi transita- il mio amore per l’arte e l’archeologia
in tutte le sue espressioni e sfumature, con un occhio particolare verso il degrado e l’abbandono dei beni culturali di Roma e d’Italia.

276total visits,6visits today

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo non sarà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati*

Contatti

MEET Project Società Cooperativa Sociale a r.l.

Sede legale: Piazza Montenero II trav. n.2 – 88100 Catanzaro (CZ)

P.IVA/C.F.: 03537920799

Per info:

email: amministrazione@meetproject.org

PEC: meetprojectsociale@pec.it

  T. +39 328 7339483

 

276total visits,6visits today